Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 10 febbraio 2012

IL DUOMO DI ASCOLI

My Great Web page
La facciata della Cattedrale 
Mentre Ascoli continua ad essere sempre più innevata – e sempre più bella – torniamo a parlare di ciò che rende unica questa città e delle cose più affascinanti da vedere. Nei post precedenti vi abbiamo parlato di Piazza del popolo e delle sue bellezze, concentrandoci poi sull'altra piazza principale, Piazza Arringo.Oggi ci dedichiamo alla descrizione della chiesa principale della città, il Duomo di Ascoli, localizzato proprio in Piazza Arringo. La Cattedrale di Sant'Emidio, dedicata al suo patrono, si trova nel cuore della vita cittadina e l'attuale edificio è il risultato di numerose modifiche avuto tra il 1500 ed il 1600. Alcuni resti rinvenuto durante i lavori di restauro della cripta, risalenti al 1967, dimostrano che il primo tempio venne costruito addirittura nel IV o V secolo su un edificio romano.  
L'interno
La maggiore modifica si ebbe il 2 gennaio 1481 quando fu stipulato il contratto per la demolizione dell'antica facciata, la costruzione delle tre nuove navate e una nuova abside centrale.
La facciata fu costruita dal 1529 al 1539 su progetto di Cola dell'Amatrice; le pareti delle navate laterali iniziarono ad ospitare monumenti funebri e nelle conchiglie sotto le bifore furono realizzati fastosi altari
S. Emidio che battezza Polisia
Sul fianco laterale si trova la rinascimentale "Porta della Musa", così chiamata per un'epigrafe murata sulla parete; l'interno a tre navate è della seconda metà del XV secolo. Nella navata destra si apre l'ingresso al Santissimo Sacramento che ospita un prezioso Polittico realizzato nel 1473 da Carlo Crivelli ed un Paliotto argenteo, opera dell'oreficeria marchigiana del XV secolo.
La cripta, di impianto romanico, presenta numerose colonne di travertino di diversa fattura mentre nel corpo centrale si trova il sarcofago di età romana in cui sono custodite le reliquie di Sant'Emidio e il gruppo marmoreo di Sant'Emidio che battezza Polisia, realizzato nel 1728 da Lazzaro Giosafatti.
La Cattedrale vista dall'alto
Si tratta di una chiesa architettonicamente affascinante e interessante, ma per gli ascolani è il valore sociale a renderla unica: tutti si riuniscono intorno a questa chiesa il 5 di Agosto, festa del patrono di Ascoli, e chiunque si affida al patrono entrando in Duomo. Ha una funzione importantissima per la città, simbolo di unione religiosa, economica e sociale per gli abitanti. Un'opera maestosa e meravigliosa che per secoli è stata un punto di riferimento per i cittadini!! Vi lasciamo suggerendovi di vedere il video della Cattedrale di Ascoli!

Speriamo di non avervi annoiato e vi ricordiamo che per qualsiasi informazione basta contattarci all'indirizzo mail ascoliontheroad@gmail.com 

A presto!
Stefano - Marco - Stefano 


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per averci dato la tua opinione!!